Archivio dell'autore: Francesco Cantino

2.9.2018 convegno a San Bernardino

 

gazzetta-art-memoria42

 

14

23

(foto scattate dai coniugi Comotto Giuseppe e Bruna)
cliccare sopra alle foto per ingrandire

22.07.2018 – Frinco ha ricordato i suoi tre Missionari

dav

diacono Francesco Cantino e Padre Vito Girotto

dav

foto di gruppo

 

missionari-frinco-articolo-gazzetta

 

FRINCO RICORDA I SUOI TRE MISSIONARI

Domenica scorsa 22 luglio durante la Santa Messa delle ore 10 a Frinco sono stati ricordati i tre missionari nati in paese nel secolo scorso: Carlo Ferrero, Giuseppe Gaspardone e Secondo Cantino.  La Messa è stata celebrata da Padre Vito Girotto, Missionario della SMA (Società Missioni Africane),  e confratello di Padre Secondo che molti frinchesi ricordano ancora dopo venti anni dalla sua dipartita.  Viviamo in un mondo dove le persone vengono dimenticate molto in fretta e sono poche le occasioni che ci permettono di ricordarle. Se di P. Secondo c’è ancora la memoria, gli altri due sono quasi completamente dimenticati, ma fortunatamente rimangono gli scritti e così proponiamo un breve riassunto della loro storia.

Padre Carlo Ferrero nacque in frazione San Defendente di Frinco il 13-05-1896: terminato il noviziato nel 1912, intraprese il corso degli studi filosofici ed era ormai alle soglie della teologia quando sopraggiunse la “grande guerra” che travolse nel suo vortice anche i chierici ed i giovani sacerdoti  della Congregazione fondata da Mons. Marello (Oblati di S. Giuseppe).  Ordinato Sacerdote nel 1922, partì per il Brasile nel 1926, dove svolse 50 anni di apostolato, sempre in umile posizione di subordinato, non avendo mai voluto accettare posti di comando, con francescana letizia e festosità di carattere. Spirò il 6 giugno 1976 ad Asti, nella casa di riposo intitolata al fondatore della sua Congregazione, dove era stato trasportato poco tempo prima dal Brasile, in seguito alle sue gravi situazione di salute.  Riposa nel cimitero di Frinco.

Padre Giuseppe Gaspardone è nato a Frinco il 7 Aprile 1913.  Entrato nel Seminario dei Missionari della Consolata di Torino nel 1924, nel 1935 ricevette il Sacro Presbiterato nella Chiesa Metropolitana di Torino.  Il 2 novembre 1937 si imbarcò sul “Mazzini” alla volta della Tanzania. Lavorò come aiutante a Wasa e poi a Tosamaganga fino al giugno 1943 e, dopo una breve sosta a Nyabula, nel novembre del 1943 raggiunse Ujewa.  P. Gaspardone è stato un Missionario che ha lavorato forte e con entusiasmo. Dio lo ha chiamato al premio mentre teneva uno strumento di lavoro in mano e in mezzo ai suoi lavoratori. Al tramonto del 21 maggio 1968, un infarto cardiaco lo stroncò all’improvviso. E’ sepolto a Ujewa, ma a Frinco è ricordato con una lapide nella tomba di famiglia.

Padre Secondo Cantino è nato a Frinco il 17 gennaio 1938.   Ha frequentato medie, ginnasio e liceo presso il seminario Vescovile di Asti.  Entrato nella SMA (Società Missioni Africane) nel 1958,  nel 1966 partì per l’Africa, in un primo tempo nella Diocesi di Gagnoa dove lavorò con padre Gariglio.  Ritornò in Italia dal 1979 al 1983 e assunse l’economato SMA di Genova.  Poi nuovamente in Costa d’Avorio nella baraccopoli di S. Pedro.  Nel 1987 i cugini Monica e Francesco andarono a trovare p. Secondo in Costa d’Avorio, e di lì nacque la loro collaborazione con la creazione del D.U.MA (Diamo Una Mano), delle adozioni a distanza e di tanti altri progetti. Ai primi di agosto del 1997 p. Secondo rientrò urgentemente in Italia per motivi di salute.  Il 15 novembre 1998 ci lasciò per raggiungere la “Vita del Cielo”, proprio nel momento in cui il cugino Francesco riceveva a Torino l’Ordinazione Diaconale.  P. Secondo riposa nel cimitero di Frinco.

Gesù ha scelto questi tre Padri, li ha chiamati, li ha inviati in terre diverse, e loro hanno risposto alla chiamata, forti della presenza dell’amore di Dio in loro, e sono stati testimoni del Vangelo e messaggeri di pace e fraternità per tutta la loro vita.
Sandra Cantino

 

p-carlo-ferrerop-giuseppe-gaspardonepadre-secondo-cantino-x-quadro

visita Sindone

 

img-20180504-wa00131articolo-sindone

 

Premiazione presepi a Frinco 2017

concorso-presepi-2017-2

PREMIATI I PRESEPI DI FRINCO

Il presepe è uno dei più autentici simboli del Natale. Il presepe – detto anche presepio – è una tradizione che deriva dal medioevo (leggenda vuole che ad inventarlo sia stato San Francesco d’Assisi, nel lontano 1223) e simboleggia la nascita di Gesù attraverso la rappresentazione di tutti i personaggi e i luoghi descritti nelle sacre scritture, ossia la grotta con il bue e l’asinello, la stella cometa, i pastori con le loro greggi, la Sacra Famiglia, i Re Magi e così via. Questa tradizione fu ben presto recepita a tutti i livelli della società, specie all’interno delle famiglie per le quali la rappresentazione della nascita di Gesù, con le varie statuine e gli elementi tratti dall’ambiente naturale, diventò un rito irrinunciabile. Ideare e realizzare il presepe nella propria casa è un momento molto speciale da vivere in famiglia, specie se ci sono bambini che con il loro entusiasmo possono dare un tocco particolare alla realizzazione e alla buona riuscita dell’allestimento.

In base a queste considerazioni don Claudio ha indetto il concorso presepi per gli abitanti di Frinco. Domenica mattina – 7 gennaio – al termine della S. Messa c’è stata la premiazione. In molti hanno partecipato, sia bambini che adulti. Tutti i presepi erano belli e originali.  La commissione, formata da don Claudio e dal diacono Francesco, ha avuto difficoltà nella scelta, ma infine ha deciso di dare un premio a tutti i partecipanti: uno scaldacollo. Poi la pergamena per tre vincitori: premio bambini a Baldin Stefano per “aver realizzato un presepe curato nei particolari e semplice al tempo stesso”. A Foti Marco è stato aggiudicato il premio categoria adulti con la seguente motivazione: “per aver realizzato in modo completamente artigianale una grossa struttura che ricrea in modo ammirevole il paesaggio di Betlemme”. Infine è stato assegnato anche un premio speciale per Alice Novara “per aver realizzato un presepe che nella sua semplicità rende perfettamente l’idea del movimento di tutti i personaggi verso il Bambino”.

Complimenti ai vincitori e ai partecipanti … e arrivederci al prossimo Natale.

                                                                                                             Daniela Cantino

 

art-foto-presepi-2

01.10.2017 – Anniversari di Matrimonio

images

FESTA ANNIVERSARI DI MATRIMONIO 2017 

tutti-art

I sette festeggiati:

ORNELLA CAVALLERO – P.ANGELO MALANDRINO             10 ANNI 
LAURA ALASIA – LUCA MANASSERO                                     20 ANNI
LAURA MASCARINO – ANTONINO ANGELINI                         25 ANNI
GIOVANNA GARLISI – FRANCO BEGO                                    35 ANNI
ANGELA GAVAZZA – RICCARDO PANIATI                              45 ANNI
AGNESE DONOLA – QUINTO CANTINO                                  55 ANNI
GISELLA ZUCCONE – GERMANO DEGIOANNI                       55 ANNI

1

 

1° ANNO Nozze di cotone

2° ANNO Nozze di carta

3° ANNO Nozze di cuoio

4° ANNO Nozze di seta

5° ANNO Nozze di legno

6° ANNO Nozze di ferro o zucchero

7° ANNO Nozze di rame o lana

8° ANNO Nozze di stagno

9° ANNO Nozze di ceramica

10° ANNO Nozze d’ottone o di latta

11° ANNO Nozze d’ acciaio

12° ANNO Nozze di lino

13° ANNO Nozze di pizzo

14° ANNO Nozze d’ avorio

15° ANNO Nozze di cristallo

20° ANNO Nozze di porcellana

25° ANNO Nozze d’argento

30° ANNO Nozze di perle

35°ANNO Nozze di corallo

40°ANNO Nozze di rubino

45° ANNO Nozze di zaffiro

50° ANNO Nozze d’oro

55° ANNO Nozze di smeraldo

60° ANNO Nozze di diamante

cliccare sulle foto per ingrandire

8.9.2017 Processione da s. Bernardino alla piazza

articolo-con-foto

foto eseguite da Ferrero Luigi

3

1

2

Prima della processione il nostro Vescovo, Mons. Francesco Ravinale, ha visitato il Luogo della Memoria accompagnato dal diacono Francesco Cantino.

(foto eseguite dai coniugi  Comotto Giuseppe e Bruna)

Cliccare sulle foto per ingrandire

 

Preparazione per la processione

 

Processione dalla Chiesa di San Bernardino alla piazza del campanile e riflessione di Mons. Ravinale

 

Al termine, momento di condivisione con rinfresco offerto dalla Pro Loco

2017 il parroco incontra le famiglie

Nel 2015  … Tramite persone disposte a collaborare e ospitare nel proprio cortile i vicini di casa, don Claudio aveva fatto recapitare una lettera con il programma per gli incontri.
Cosa si farà? Il programma è semplice: santo rosario; benedizione delle case; momento di amicizia e di conoscenza con piccolo rinfresco; saluti. Sarà anche fatta la raccolta delle offerte per la parrocchia: chi vuole, con la massima libertà, può dare il suo contributo per le attività parrocchiali (manutenzione e riscaldamento della chiesa e dei locali del catechismo, pagamento del mutuo per il nuovo centro pastorale presso la proloco, tasse varie, pubblicazione del giornalino, ecc..). Non mi resta che salutarvi e dirvi che vi aspetto presto, vicino a casa vostra!

nel 2016 don Claudio era passato casa per casa …

nel 2017 … ecco nuovamente le benedizioni nei cortili …

Parrocchia Natività di Maria Vergine in Frinco 

IL PARROCO INCONTRA LE FAMIGLIE 

Benedizioni nei cortili anno 2017      dalle ore 18 alle 19

ELENCO

  • 14 maggioda Cucchiarati Franco e Maura – Reg. Bellaria 3 – per le  Località Molinasso, Gavelli, Bellaria, Vercelli, e Mangoni.   (con la collaborazione di Gavello Renzo)
  • 4 giugno –  da Cavallero Piero e Claudina –  paese parte alta -– da campanile a incrocio Variglie.  (con la collaborazione di Cavallero Liliana)
  • 11 giugno –  presso Centro Pastorale – paese parte bassa – da incrocio Variglie a incrocio Noceto.  (con la collaborazione di Cavallero Liliana)
  • 18 giugno – presso Madonna della Consolata di Valmarchese  (con la collaborazione di Ramelli Marisa e Rivella Bruna)
  • 25 giugno –  da Renato Bonini e Sandra per Località S. Rocco, Vercellini, Noceto, S. Firmino e una parte di via Vittorio Emanuele.
  • 2 luglioda Lanfranco Franco e Bruna –  San Defendente – da Gerbetto alla Chiesa. (con la collaborazione di Comotto Giuseppe)
  • 9 luglioda Ferrero Luigi e Giovanna – San Defendente – da chiesa verso Callianetto.
  • 10 settembre Madonnina del Bricco.

 

§§§§§§§§§§§§§§§

…ecco le foto recuperate di alcuni incontri… 2017
§§§§§§§§§§§§§§

4 giugno –  da Cavallero Piero e Claudina –  paese parte alta -– da campanile a incrocio Variglie.  (con la collaborazione di Cavallero Liliana)

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

18 giugno – presso Madonna della Consolata di Valmarchese  (con la collaborazione di Ramelli Marisa e Rivella Bruna)

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

25 giugno –  da Renato Bonini e Sandra per Località S. Rocco, Vercellini, Noceto, S. Firmino e una parte di via Vittorio Emanuele.

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

2 luglioda Lanfranco Franco e Bruna –  San Defendente – da Gerbetto alla Chiesa. (con la collaborazione di Comotto Giuseppe)

 

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

9 luglioda Ferrero Luigi e Giovanna – San Defendente – da chiesa verso Callianetto